filea/sofia

piccolo strumento pretenzioso di una sua utilità


Non sei connesso Connettiti o registrati

Da Bologna a Parma.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Da Bologna a Parma. il Lun Mag 10, 2010 9:38 am

Admin


Admin
Nel passare da un corso triennale ad una specialistica, in alcuni casi, l'esperienza può rivelarsi solamente un approfondimento dei temi precedentemente affrontati nel triennio.
La presenza di tematiche e connessioni disciplinari comuni, faceva si che a Bologna, molto spesso i moduli del triennio e del biennio si ivertissero nel passare del tempo. Quindi le tematiche di un corso non si rinnovavano ogni anno e bastava tardare l'ingresso alla specialistica, per trovarsi a studiare lo stesso programma!
Questo è un caso estremo, che su circa 25 corsi ho visto solo un paio di volte, ma in ogni caso la somiglianza dei programmi da un anno all'altro era spesso notevole.
Fare la specialistica in un altro ateneo, mi sta permettendo di avere una formazione diversa, complementare alla precedente. Il rapportarsi con critiche è visioni diverse, della filosofia e delle sue discipline, dovrebbe essere il nutrimento indispensabile all'accrescimento della nostra conoscenza filosofica. Conoscenza che si realizza nel sano esercizio di una dialettica dialogica con i docenti ed i colleghi.
Invito tutti a trattenersi il più possibile a parlare di filosofia con i colleghi.
A bologna, un ambiente dispersivo non favoriva questa possibilità, le dimensioni contenute dell'universita parmense sono un grande punto di forza.
Non bisogna mai dare per scontato che un professore sia obbligato ad ascoltarci ed a ricevere criticamente un parere.
A Parma ho potuto constatare con piacere, una buona inclinazione dei docenti nel ricevere una nostra partecipazione critica. A Bologna, spesso, un intervento specialmente critico poteva costar un'esaminazione molto severa!
Non biasimo quei docenti, che avendo anche 200 studenti per corso, non passavano la notte svegli ad interrogarsi su cosa mai pensavamo delle loro affermazioni!
Comprendo le motivazioni del loro stress, ma non posso farne un merito!
Potrei consigliare Bologna come eventuale specialistica, a chi desidera variare la contenutistica del proprio curriculum e non ha problemi a sostenere spese economiche più alte. Da questa mia descrizine il dipartimento di filosofia di Bologna può sembrare un inferno, non vorrei dar questa impressione, anzi.
A Bologna ho avuto modo d'esser allievo di due docenti, che da soli, giustificavano l'intero importo delle rate. Mi riferisco a Fernando Bollino e Maurizio Malaguti.
Se non fosse per il disagio della vita da pendolare ascolterei ancora volentieri le loro lezioni, non solo per la loro preparazione e capacità oratoria, ma perchè entrambi hanno saputo fecondare in me l'amore per la filosofia.
Spero di non esser stato troppo noioso e di poter leggere presto l'esperienza di qualche altro studente.


Giuseppe Like a Star @ heaven

Vedi il profilo dell'utente http://fileasofia.aforumfree.com

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum